Bentornato su CasaLuce!
Non sei ancora un utente registrato? Registrati subito ed entra a far parte di quelli della mansarda!

Password dimenticata?

Login
Password dimenticata?
Digita qui l'indirizzo email o il tuo nome utente: ti manderemo una email con la tua nuova password.

Invia i dati
Newsletter CasaLuce

Idee, consigli aggiornamenti e suggerimenti per arredare la tua mansarda o trasformare il tuo sottotetto.

Accetto la privacy policy
Sei anche tu uno di noi? Registrati!
Tanti servizi gratuiti solo per quelli della mansarda!
7579 mansardisti ti aspettano.
Quelli della mansarda sono persone che vivono, passano del tempo per lavoro e piacere o semplicemente ne amano l'atmosfera calda e a due passi dal cielo.

Solo numeri o lettere

Almeno 6 caratteri

Registrati
Manca poco per completare la tua registrazione
Controlla la tua mail e clicca sul link contenuto al suo interno, in questo modo potremmo verificare la tua e-mail e potrai essere anche tu dei nostri!
Chiudi il riquadro e corri a controllare la tua email! »

Casa-Luce

LE PREFERITE DAGLI UTENTI

LE ULTIME FOTO

LE RUBRICHE DI CASA-LUCE

ULTIMI ARTICOLI

IMMAGINI

I TEMI CALDI

LE RUBRICHE DI CASA-LUCE

ULTIMI ARTICOLI

IMMAGINI

I TEMI CALDI

LE RUBRICHE DI CASA-LUCE

ULTIMI ARTICOLI

IMMAGINI

I TEMI CALDI

LE RUBRICHE DI CASA-LUCE

ULTIMI ARTICOLI

IMMAGINI

I TEMI CALDI

LE RUBRICHE DI CASA-LUCE

ULTIMI ARTICOLI

IMMAGINI

I TEMI CALDI

Ami il design e lo stile in mansarda?

Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità e gli stili in mansarda di Casa Luce e dei suoi utenti.

Iscriviti alla newsletter

Paravento, separé e pareti divisorie per gli open space

scaffale-modulare-design-originale-in-plastica-49637-1525609
Esamina

La concezione di divisione degli spazi, negli ultimi anni, ha subito un’evoluzione e non più così rigida e schematica come un tempo. Lo spazio all’interno dell’abitazione è diventato un concetto fluido e per nulla definitivo.

Ecco perché si scelgono soluzioni nuove, utilizzando pareti provvisorie, paravento e separé da spostare a seconda delle esigenze del momento, che possono diventare anche pareti divisorie verdi create da una serie componibile di vasi in cui coltivare piante e fiori.

Il concetto di spazio non è cambiato solo da un punto di vista formale, ma gli stessi ambienti che una volta caratterizzavano le destinazioni d’uso di ogni stanza all’interno dell’abitazione oggi sono diversi e si assiste a una fusione sempre più frequente fra cucina, sala da pranzo e living oppure camera da letto e bagno.

L’open space è protagonista nelle case più all’avanguardia e consente di organizzare e vivere i propri spazi con maggiore libertà e le pareti mobili sono alternative creative per suddividerli in base alle occasioni.

Una parete in carta pressata, leggera e versatile, facile da spostare. Fa parte della collezione Molo Design, nata per riuscire a trasformare l’open space in spazi privati più piccoli. Da questa necessità è nata la parete in carta ignifuga Softwall lunga 7 metri che può essere richiusa come un libro in uno spessore di 3 centimetri. La carta ha una struttura a nodo d’ape che lascia filtrare la luce ed è realizzata nei colori nero o bianco.

Leggero come un foglio di carta, separa con un effetto decorativo di grande impatto ed eleganza: è il divisorio Fiore di Zanotta in acciaio tagliato al laser verniciato in bianco a motivo floreale. Si trova nelle versioni a due o a tre pannelli.

Effetto muro in vetro-cemento per le originali soluzioni proposte da Sturm Und Plastic. Mattoni in plastica trasparente per costruire pareti e muretti. Il sistema di moduli Geo Geo si ispira al gioco del Lego: mattoncini in plastica cristallina trasparente per dividere spazi e costruire nuovi angoli in casa. Dello stesso materiale Otto, dalle forme più arrotondate.

Per chi ha il pollice verde, ma non solo, la parete Tuttisuperterra di Teracrea, realizzata con una serie di originali mattoni per costruire muri di verde, porta finalmente in casa la natura. Si tratta di un sistema modulare e molto versatile di vasi da accostare e sovrapporre per realizzare elementi e pareti divisori. Il sistema componibile può essere utilizzato sia per gli interni, sia per gli esterni.

Decisamente più classico è l’utilizzo della libreria come elemento che divide gli spazi. Può essere utilizzata come divisorio fra il soggiorno e la zona studio o fra il soggiorno e l’angolo cottura, oppure per separare l’ingresso dalla zona giorno. Una delle più belle librerie divisorio è la Opus Incertum di Casamania. Il quadrato, diviso in maniera irregolare, può essere accostato a altri nello stesso colore o in tinte diverse per creare una parete dove esporre libri o soprammobili.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.